Servizi pubblici per l’impiego

Abbiamo lavorato per

Ridisegnare e innovare il sistema dei servizi del lavoro, per offrire in tempi rapidi risposte di qualità e comunicare efficacemente con cittadini, imprese e altri servizi.


In che modo

Nel 2018 Regione Lombardia ha raccolto la sfida del rafforzamento del sistema dei servizi per il lavoro, impegno condiviso con le parti sociali e in linea con i bisogni di cittadini e imprese.
Con la Legge Regionale 9/2018 “Il mercato del lavoro in Lombardia” e i suoi indirizzi attuativi, la Regione ha innovato il quadro normativo con riferimento a: governance dei servizi al lavoro, gestione dei procedimenti, inquadramento del personale e finanziamento degli oneri di funzionamento.
Infatti, la Legge attribuisce alla Regione le competenze di indirizzo, programmazione e coordinamento delle attività dei Centri per l’impiego (CPI), compreso il collocamento mirato delle persone con disabilità. Delega Province e Città metropolitana di Milano alla gestione dei procedimenti per il funzionamento dei Centri per l’impiego.
Nel 2019 è stato approvato il Piano straordinario di potenziamento dei Centri per l’Impiego e delle politiche attive del lavoro, che ha ripartito le risorse alle Regioni. Si tratta di oltre 117 milioni di euro per la Lombardia per le annualità 2020-2021. Il Piano regionale prevede, oltre agli interventi infrastrutturali, 1.300 assunzioni di personale a tempo indeterminato da immettere in tutti i Centri per l’impiego lombardi e punta sulle seguenti linee di intervento:
• comunicazione coordinata sulle politiche del lavoro e sui servizi offerti
• formazione degli operatori
• Osservatorio regionale del mercato del lavoro
• adeguamento strumentale ed infrastrutturale delle sedi dei Centri per l’impiego
• sistemi informativi.
Accanto a questo impegno straordinario, la Regione continua a finanziare – con risorse ministeriali e regionali, in convenzione con le Province e la Città metropolitana – il supporto ordinario ai Centri per l’impiego con particolare riferimento agli oneri del personale.


Risultati

910

neoassunti a tempo indeterminato nei Centri per l’impiego lombardi (CPI) tra 2021 e 2022. Le assunzioni sono ancora in corso, data la complessità di gestire graduatorie uniche per le 12 province lombarde


735

utenti hanno seguito la formazione on the job erogata dai CPI, di cui 549 neoassunti


2

nuove sedi acquistate per i CPI di Pavia e Merate e rinnovate le dotazioni informatiche e strumentali per tutti i 64 CPI. In corso gli altri interventi infrastrutturali previsti


Realizzato

il Brand book Sistema Lavoro Lombardia


BENEFICIARI

  • Disoccupati
  • Lavoratori
  • Imprese


SOGGETTI COINVOLTI

  • Province e Città Metropolitana di Milano, tramite i Centri per l’impiego
  • Parti sociali


TIPOLOGIA DI ATTIVITÀ

  • Azioni legislative, di programmazione e di controllo
  • Erogazione di finanziamenti
  • Realizzazione diretta di attività, progetti e servizi